Esplorazioni

Il Giuba esplorato

Di Vittorio Bòttego

Esplorazione 1892-1893
Il 14 agosto 1892 sbarcarono a Massaua per arruolare il personale indigeno – gli ascari – adatto alla spedizione. Si trasferirono a Berbera, dipendenza inglese, dove il 30 settembre si misero in cammino per giungere in territori mai calcati prima dall’uomo bianco. La domenica 22 gennaio 1893 arrivarono al Giuba, argomento di sogno e di sospiro.

Un racconto forte, aspro e crudo, ma allo stesso tempo sincero, curioso nei confronti dell’uomo e della natura e … cinematografico nelle rapide descrizioni e nei brevi racconti. Un libro della fine ‘800 da leggere anche per capire un mondo, il colonialismo, per molti di noi poco conosciuto.

scarica gratuitamente il libro digitale in formato ePub o Mobi (per Kindle)

Il resoconto del suo viaggio, costato 35 morti, apparve nel libro Il Giuba esplorato del 1895. Non si tratta di un arido e nudo itinerario, tanto da assumere in certi punti forma narrativa, con episodi e osservazioni geografiche ed etnografiche

Rientrato in Italia dopo la sua prima spedizione nel Giuba, accompagnato da Matteo Grixoni, il 21 novembre 1893 rese conto dell’esplorazione compiuta davanti al Consiglio della Società Geografica, dopo che, qualche giorno prima, il capitano Grixoni gli aveva consegnato la relazione dell’esplorazione del medio e basso Daua. Il 17 marzo 1894 nel Collegio Romano, il Bottego, guadagnata fama di grande esploratore, tenne una conferenza sul tema “Alle sorgenti del Giuba” e ricevette in quell’occasione dalla Regina Margherita la grande medaglia d’oro del premio del Re Umberto, assegnatogli con deliberazione unanime dalla Società Geografica. Nel frattempo il Governo gli decretava la medaglia d’argento al valore militare per la perizia e l’abilità dimostrata nel condurre a compimento la sua grandiosa opera.

E’ in preparazione un pdf con tutte le immagini originali del libro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *