Esplorazioni

In questo mar Oceano…

Relazione del primo viaggio intorno al mondo

Antonio Pigafetta

El capitano generale lagrimò per allegrezza, e nominò quel capo Deseado, perchè l’avevamo già gran tempo desiderato.

Acciò che vostra illustrissima signoria il creda, quando éramo in questo stretto, le notte erano solamente de tre ore e era nel mese d’ottobre. La terra di questo stretto a man manca era voltata al scirocco e era bassa. Chiamassemo a questo stretto el stretto patagonico, in lo qual se trova, ogni mezza lega, securissimi porti, acque eccellentissime, legna se non di cedro, pesce, sardine, missiglioni e appio, erba dolce, ma ce n’è anche di amare; nasce attorno le fontane, del quale mangiassimo assai giorni per non aver altro. Credo non sia al mondo el piú bello e miglior stretto, come è questo. In questo mar Oceano…

E-book di Dominio Pubblico, formato EPUB e MOBI per Kindle, da scaricare gratuitamente

La Relazione del primo viaggio intorno al mondo, il cui manoscritto in italiano fu ritrovato, dopo essere stato dato per perduto, da Carlo Amoretti nel 1797, è oggi ritenuto uno dei più preziosi documenti sulle grandi scoperte geografiche del Cinquecento. La versione del viaggio che oggi conosciamo fu da lui stesa nel 1524.

Scritto in uno strano italiano misto a veneto, è di interessantissima lettura anche per noi, dopo 500 anni dalla prima circumnavigazione del globo durata due anni, 11 mesi e 17 giorni.

Arrivati, nel viaggio di ritorno alle Isole Capo Verde, Antonio Pigafetta scrive inoltre una cosa eccezionale:
“quando andarono in terra, [che] domandassero che giorno era: me dissero come era a li Portoghesi giove. Se meravigliassemo molto perchè era mercore a noi; e non sapevamo come avessimo errato: per ogni giorno, io, per essere stato sempre sano, aveva scritto senza nissuna intermissione. Ma, come dappoi ne fu detto, non era errore; ma il viaggio fatto sempre per occidente e ritornato a lo stesso luogo, come fa il sole, aveva portato quel vantaggio de ore ventiquattro, come chiaro se vede. ”

Immagine: “Novae Insulae Nova Tabula” (New Map of the New World), 1540

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *