Saggistica

Le cose sono due:

…. o ero pazzo prima di giungere qui, oppure lo sono adesso.

Johann Wolfgang von Goethe, Viaggio in Italia

Goethe intraprese un viaggio in Italia che gli cambiò la poetica.
L’Italia è stata per lui terra d’ispirazione e di calore artistico, tanto da comporre un saggio intitolato Viaggio in Italia, in cui non troviamo un asettico resoconto di viaggio ma possiamo leggervi le emozioni che la “terra dei limoni” gli ha trasmesso.

E-book di Dominio Pubblico, formato EPUB, da scaricare gratuitamente

Partì di nascosto, di notte, senza avvisare né lasciare traccia di sé. Viaggiò inizialmente sotto falsa identità, tanto era forte il desiderio di nuova vita.

Il 28 settembre 1786 arriva finalmente a Venezia, per lui il coronamento di un sogno. Nella Serenissima si soffermerà fino al 14 ottobre; è proprio durante questo soggiorno veneziano che Goethe vede per la prima volta il mare. Sebbene della città scrisse molte cose positive, lo scrittore criticò molto la mancanza di pulizia e la noncuranza delle autorità verso questo problema.
Il viaggio si prolungò ben oltre il progetto originario: restò in Italia due anni, vivendo una Roma che divenne più che mai casa sua, visitando quella Napoli che definì “paradiso”, e terminando con la Sicilia. Di questa scrisse: «L’Italia, senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto»

Viaggio in Italia (in tedesco Italienische Reise) è un’opera che Johann Wolfgang von Goethe scrisse tra il 1813 e il 1817 e pubblicò in due volumi, il primo dei quali uscì nel 1816 e il secondo nel 1817. I due volumi contengono il resoconto di un Grand Tour che l’autore compì in Italia tra il 3 settembre 1786 e il 18 giugno 1788.

… vi consigliamo inoltre

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.