Esplorazioni,  Storia

1775 – La spedizione perduta di La Pérouse

Viaggio di La Pérouse intorno al mondo

“la storia del nostro viaggio può aggiungere qualche pagina a quella dell’uomo”

di Jean François de Galaup, comte de Lapérouse o La Pérouse

A cura di Louis Marie de Milet de Mureau, sulla base dei giornali di viaggio di La Pèrouse degli anni 1785, 1786, 1787 E 1788.

Tradotto dal Cav. Angelo Petracchi con note del medesimo e pubblicato in Italia nel 1815 e nel 1833

Salendo al patibolo, pochi istanti prima che la lama della ghigliottina mettesse fine alla sua vita, il re Luigi XVI si rivolse a uno dei suoi carnefici e gli chiese: “Abbiamo notizie del signor di La Pérouse? “. La frase è senza dubbio apocrifa; ma può essere certo che durante la sua carcerazione nella “tour du Temple”, il sovrano si interrogasse sulla sorte del comandante di La Boussole.

Il re Luigi XVI, appassionato di scienza e sperando di completare – e superare – le scoperte nel Pacifico del britannico James Cook recentemente tornato in Inghilterra, volle finanziare una importante spedizione scientifico/esplorativa.

ePubViaggio di La Pérouse intorno al mondo epub
MOBI per KindleViaggio di La Pérouse intorno al mondo mobi

Ne ebbe il comando Jean-François La Pérouse,  che partì con l’obiettivo di perfezionare le conoscenze scientifiche francesi del più grande degli oceani con un equipaggio composto da duecento marinai e numerosi scienziati. La posta in gioco per la Francia era enorme: astronomia, geografia, navigazione, storia naturale e persino antropologia sono tra i campi di studio.

Per tre anni attraverseranno il Pacifico da sud a nord e da est a ovest, scoprendo isole e stretti sconosciuti con le due fregate, La Boussole e L’Astrolabe.

Le due navi salparono da Brest il 1º agosto 1785, la prima tappa fu Tenerife e nel gennaio del 1786 raggiunsero la Patagonia. Doppiarono Capo Horn e l’Isola di Pasqua per salire verso l’Alaska. La Pérouse, che si considerava un illuminista, rinunciò volontariamente a prendere possesso delle isole ancora inesplorate, allacciò invece contatti con le popolazioni indigene prima di approdare alle coste della California di cui decantò la ricchezza.

Nel gennaio del 1787 le due navi approdarono a Macao. Vennero esplorati e tracciati in modo sistematico sia il Mar della Cina sia il Mar del Giappone, fino a quel momento poco noti, parimenti fu esplorata la penisola siberiana della Kamčatka, di interesse commerciale per via della ricchezza di pelli.

Dopo l’esplorazione di Sachalin e delle Curili le due navi si diressero verso meridione. Il 1º dicembre 1787, a Samoa, fu ucciso dalla popolazione locale Fleuriot de Langle, scienziato, secondo in comando e grande amico La Pérouse.

La tappa successiva fu l’Australia dove i britannici avevano appena fondato la città di Sydney, nel febbraio 1788. La Pérouse inviò un dispaccio con la sua rotta successiva, Tonga, la Nuova Caledonia, le Isole Salomone e infine la Nuova Guinea.

Le due navi e gli equipaggi sparirono però misteriosamente.

La tragica conclusione del suo Viaggio rimase sconosciuta per quasi quarant’anni finché una fortuita serie di circostanze non dette inizio ad una lunga serie di spedizioni di ricerca, che non ne hanno svelato forse tutti i misteri.

Il Governo Rivoluzionario Francese incaricò Louis Marie de Milet de Mureau della stesura del “Voyage de La Pérouse autour du monde”; il curatore di questo libro seguì le disposizioni lasciate da La Pérouse. Ma è grazie a Jean-Baptiste-Barthélemy baron de Lesseps, che allora aveva solo poco più di 20 anni, che i giornali di bordo di La Pérouse arrivarono a Parigi.

La storia del viaggio di Lesseps, sbarcato in Kamchatka e da la in viaggio attraverso tutta la grande Russia, è da noi pubblicata con il titolo

GIORNALE
istorico
DEL VIAGGIO
del Signor
DI LESSEPS
dal Kamtschatka in Francia

ed è altrettanto affascinante.

Le circumnavigation de Lapérouse (1785-1788).

Immagine principale: Frégates Astrolabe et Boussole vers 1786 pendant l’expedition La Perouse – Alaska

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.