• Ricette

    Cucina Napolitana

    CUCINA TEORICO-PRATICA COMPOSTADAL CAV. SIG. IPPOLITO CAVALCANTIDUCA DI BUONVICINO Nona edizione (1852) “Quanto ho avuto il bene di esporre nella mia presente edizione non ho mirato alla vana gloria di comparire autore; ma unicamente a procurare un onesto passatempo a’ miei amici dilettanti di Gastronomia. Prego dunque umilmente i lettori di essa a volermi accordare il loro compatimento, e a gradire le proteste della mia rispettosa stima ed amicizia.” L’autore della Cucina teorica-pratica è un appassionato di gastronomia. Non un semplice appassionato, come tanti, ma uno colto e spigliato. Ma è anche un’ironico uomo di mondo che alla conclusione del suo lavoro scrive: “È fenuto pe Grazia de Dio.” ePub…

  • Narrativa,  Risorgimento,  Storia

    … in questo rapido sogno della vita.

    Il roccolo di Sant’Alipio di Antonio Caccianiga Pubblicato nel 1881, questo romanzo storico che prende spunto da una storia d’amore, si sviluppa durante la rivolta del Cadore guidata da Pier Fortunato Calvi e continua durante la sfortunata difesa della Repubblica Veneziana guidata da Daniele Manin dopo la cacciata degli austriaci. Il romanzo inizia con questa descrizione: “La neve cadeva a larghe falde a Pieve di Cadore, e il vento che soffiava dall’Antelao la portava sui ballatoi e sulle scale esterne delle vecchie case di legno, sui poggiuoli e sulle cornici dei balconi delle case nuove. Il nevischio penetrava in tutti gli angoli, si accumulava sugli abbaini dei tetti, si distendeva…

  • Audiolibri,  Narrativa

    E Dio creò grandi balene

    MOBY DICKO LA BALENA di Hermann Melville traduzione di Cesare Pavese Titolo dell’opera originale: «MOBY DICK OR THE WHALE» 1851 Nella vita di baleniere ai tropici vi avvolge una sublime mancanza di avvenimenti. Non sentite notizie, non leggete giornali, nessuna edizione straordinaria con resoconti impressionanti di banalità vi dà false e inutili eccitazioni; non udite parlare di dispiaceri domestici, di cauzioni fallimentari, di cadute di borsa, non avete mai il fastidio di pensare a cosa mangerete a pranzo, visto che per tre anni e più tutti i vostri pasti son belli e stivati nei barili e la lista è immutabile. Quando fu pubblicato, nel 1851, Moby Dick passò quasi inosservato.…

  • Esplorazioni

    Il Ruwenzori o le Montagne della Luna

    S. A. R. IL PRINCIPE LUIGI AMEDEO DI SAVOIADUCA DEGLI ABRUZZI Il Ruwenzori VIAGGIO DI ESPLORAZIONEE PRIME ASCENSIONIDELLE PIÙ ALTE VETTE NELLA CATENA NEVOSASITUATA FRA I GRANDI LAGHI EQUATORIALI DELL’AFRICA CENTRALE Relazione del Dott. FILIPPO DE FILIPPI lustrata da VITTORIO SELLA, Membro della Spedizione Dove avevano fallito esploratori inglesi come Henry Stanley riuscì Luigi Amedeo di Savoia che già aveva raggiunto i 5.849 metri del Sant’Elia in Alaska guidato la spedizione al Polo Nord e si preparava ad assaltare il K2. Cent’anni or sono il suo obiettivo era un massiccio innevato nel cuore dell’Africa al confine tra Uganda e Congo. I ghiacci perenni che svettano sulla linea dell’equatore alimentano i…

  • Saggistica,  Storia

    Corsica 1768: Ribelli? come non hanno vergogna di dar a noi questo titolo?

    RELAZIONE DELLA CORSICA di GIACOMO BOSWELL SCUDIERE James Boswell, Scrittore (Edimburgo 1740 – Londra 1795). Nel 1763 conobbe Samuel Jonnson; nel 1764 viaggiò all’estero incontrandosi con Voltaire, Rousseau e Pasquale Paoli, che ammirò. James Boswell scrisse: An account of Corsica, the journal of a tour to the island of Corsica and Memoirs of Pascal Paoli (1768); Journal of a tour to the Hebrides (1785), ricordi di un viaggio da lui fatto nel 1773 col Johnson, che frequentò assiduamente per ventun anni fino alla morte, scrivendo poi The life of Samuel Johnson (1791) che è la maggiore biografia esistente in lingua inglese, e a cui la fama di Boswell è saldamente…

  • Audiolibri,  Narrativa

    Schiuma e fugacità della fatica dell’uomo

    La Peste Scarlatta di JACK LONDON Romanzo breve pubblicato nel 1912, La peste scarlatta è uno dei grandi testi visionari di Jack London, che qui ancora una volta anticipa temi che, un secolo dopo, diventeranno ossessivi. La peste scarlatta rappresenta uno dei primi esempi ben riusciti di romanzo distopico ed una delle caratteristiche di questo genere, non è quella di prevedere ciò che accadrà, ma proiettare nel futuro le dinamiche estremizzate del presente. London dunque ambienta il suo racconto nel 2073, quando la specie umana si è ridotta allo stato primitivo a causa della lontana epidemia scarlatta del 2013. Ormai nessuno, tranne un vecchio, è ancora in vita per raccontarla e…

  • Favole

    Tienghe ‘na fame, cha me magnarria Napele, Càpue e trentasè’ Casale.

    USI E COSTUMIABRUZZESI FIABE raccolte da Antonio De Nino Antonio De Nino (Pratola Peligna, 15 giugno 1833 – Sulmona, 1º marzo 1907) è stato un antropologo e storico italiano. Collaborò con Gabriele d’Annunzio alla stesura di alcune tragedie, nella parte riguardante la ricerca delle fonti e dei contesti storico-culturali, delle tradizioni e del retaggio abruzzese, ove collocare lo svolgimento delle scene. Oltre alla fama di ricercatore serio e scientifico sulle tradizioni popolari abruzzesi, De Nino fu anche il pioniere delle moderne campagne di scavi archeologici in Abruzzo, lavorando ad oltre 100 campagne di scavi nella regione, collezionando un vasto patrimonio. Presentiamo il terzo volume di “Usi e Costumi Abruzzesi” (pubblicato…

  • Narrativa,  Risorgimento

    Romanzo sociale nelle Calabrie dell’800

    L’ IPOCRITA OSSIA I MISTERI DI CALABRIA NELLA ULTIMA DOMINAZIONE BORBONICA di Nicola Palermo da Grotteria Nato a Grotteria il 21 dicembre 1826, condannato il 16 maggio 1851 alla pena di morte per cospirazione, la pena gli fu in seguito commutata al carcere duro. Il 27 dicembre del 1858 la pena dell’ergastolo venne a sua volta commutata in esilio perpetuo dal Regno di Napoli. Nel 1859 fu avviato alla deportazione negli Stati Uniti ma il figlio di Luigi Settembrini, Raffaele, riuscì a far dirottare la nave in Irlanda a Queenstown (oggi Cobh) e poi in Inghilterra, liberando così Settembrini e altri 67 condannati (tra cui Poerio, Pironti, Sigismondo Castromediano, Silvio…

  • Esplorazioni

    L’Odissea del Tegetthoff.

    Viaggio di scoperte tra gli 80° e 83° di Latitudine Nord dei luogotenenti Payer e Weyprecht. di Julius Payer Era il 1874, la spedizione scientifica della marina asburgica diretta verso il Polo Nord porta quegli uomini, con i loro ufficiali, alla massima latitudine Nord mai raggiunta, gli 82′ 51″ gradi del desolato arcipelago da loro battezzato Terra di Francesco Giuseppe, punto più settentrionale d’ Europa.  È un racconto epico in cui giganteggia una nave, la Tegetthoff, e un equipaggio degno di Conrad: ventiquattro uomini in una nave intrappolata per quasi due anni nella banchisa polare. Julius Payer, ufficiale dei Kaiserjaeger, comandante delle operazioni di terra e straordinario illustratore dell’avventura, ricorda…

  • Ricette

    Cucinare all’usanza della Genova del 1865

    La vera Cuciniera Genovese La vera cuciniera genovese facile ed economica, ossia maniera di preparare e cuocere ogni sorta di vivande: all’usanza di Genova, premessovi un elenco dei vocaboli attinenti alla cucina menzionati nel corso di questa operetta colle corrispettive voci genovesi ed aggiuntovi in fine un indice generale. compilata da Emanuele Rossi Pochi, credo, abbiano sentito di questo Ricettario del 1865 e ancor meno saranno coloro che ancora oggi la possiedono. Il libro fu scritto subito dopo la pubblicazione della “Cuciniera Genovese” di G.B Ratto, fortemente criticato anche nella prefazione della “Vera Cuciniera Genovese” dallo stesso autore Emanuele Rossi. Un percorso gastronomico nella Genova dell’Ottocento per scoprire e comprendere…