Grecale


Il vento Grecale è un vento periodico del mediterraneo che proviene da nord-est, che interessa soprattutto le regioni del Mediterraneo centrale e quelle adriatiche.
Nel golfo di Venezia, a nord dell’Adriatico, il vento che proviene dal nord-est è detto Bora.

Etèsio – etesi: venti per lo più estivi che dominano nel bacino orientale del Mediterraneo (chiamati anche con nome turco meltèmi): hanno direzione da nord a sud o da nord-est a sud-ovest, e sono causati da alte pressioni dominanti sui Balcani e basse pressioni sull’Egitto.

Vien dal verde paese di Cibele D’etesie mormoranti aure un conforto (Giosuè Carducci).

Murubutu – Grecale

“(…) il dotto Dottore Halley nel suo trattato de’ Venti regolari, che regnano nel mare Atlantico, ed Etiopico, ci dice, che dai 28° fino ai 10° di latitudine settentrionale, regna per lo più un vento fresco di Greco, che dalla parte dell’Affrica si estende da Greco Levante sino a Greco Tramontana, e di rado si avanza più oltre, e dalla parte dell’America, secondo ch’ei dice, si accosta più a Levante, benché ancor ivi si trovi bene spesso al 4° di Levante verso Greco y ed al Greco Levante. Che da’ 10° fino a 4° di latitudine settentrionale si trovano calme, e da 4 ° di latitudine settentrionale fino a 30° di latitudine meridionale soffiano i venti quali sempre fra l’Ostro, ed il Levante.”
da Viaggio attorno al Mondo fatto negli anni MDCCXL. I. II. IlI. IV. dal Signore Giorgio Anson (1756)

John William Waterhouse (Roma, 6 aprile 1849 – Londra, 10 febbraio 1917) – Boreas

— No; le acciughe sentono il grecale ventiquattr’ore prima di arrivare, riprendeva padron ’Ntoni; — è sempre stato così; l’acciuga è un pesce che ha più giudizio del tonno. (I Malavoglia – Giovanni Verga)